12
Gio, Dic
196 New Articles
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

 Messaggio Promozionale

Cultura - Tempo Libero - Sport

Grid List

L'AIA, ha reso noti i nominativi di Arbitri, Assistenti, IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R. che dirigeranno le gare valide per la 16^ giornata di andata del Campionato di Serie A 2019/2020 in programma nel week end. Juventus - Udinese (domenica 15 dicembre, ore 15), è stata affidata a Fabrizio Pasqua della Sezione di Tivoli. Assistenti Racca e Baccini. IV uomo Volpi Al VAR Piccinini della Sezione di Forlì. Assistente VAR Di Iorio.

Lunedì 16 dicembre, alle 12, il sorteggio di Nyon (Svizzera) che darà vita agli accoppiamenti degli ottavi di finale di Champions League. Tre italiane in lizza Juventus (prima), Napoli e Atalanta (seconde). Vediamo quali squadre potrebbero affrontare i team italiani.

Dagli spogliatoi della Bay Arena, abbiamo raccolto le opinioni di giocatori e dirigenti dopo la gara vittoriosa di Champions League con il Bayer Leverkusen. Le opinioni di Paulo Dybala, Gonzalo Higuain, Gigi Buffon, Paulo Dybala, Cristiano Ronaldo, Maurizio Sarri e Peter Bosz.

Gara lenta nel primo tempo con poche occasioni. Va tenuto conto della formazione rimaneggiata dei bianconeri. Il Bayer per l'Europa League è tranquillo visto il risultato da Madrid. Siamo a rete inviolate. Termina qui la fase a gironi per la Juve, a quota 16 punti nel gruppo D. Record di punti per la squadra di Sarri. Prima CR7 e poi Higuain nel recupero chiudono la pratica Bayer Leverkusen che va in Europa League. Secondo l'Atletico Madrid. Lunedì (ore 12) il sorteggio degli ottavi di finale a Nyon.

Dalla Bay Arena dalla Sala Stampa dello stadio del Bayer Leverkusen, Maurizio Sarri e Miralem Pjanic, hanno incontrato i media internazionali nella vigilia del sesto e definitivo impegno di Champions League. Una gara comunque da non trascurare, quella con il Leverkusen (mercoledì 11 dicembre, ore 21) , dopo la conquista del primo posto nel girone D.

Dalla sala stampa della Bay Arena, stadio del Bayer Leverkusen, Maurizio Sarri e Miralem Pjanic, hanno incontrato i media internazionali nella vigilia del sesto e definitivo impegno di Champions League. Una gara da non trascurare, quella con il Leverkusen (mercoledì 11 dicembre, ore 21), dopo la conquista del primo posto nel girone D.

Il tecnico del Bayer Leverkusen Peter Bosz, ha parlato in conferenza stampa alla Bay Arena, affiancato dal centrocampista Kai Havertz. Tema principale l'ultima gara del gruppo D. Con la Juve qualificata i tedeschi si giocano l'ingresso in Europa League. Più difficili i quarti di Champions League.

La UEFA, ha designato per il match del sesto turno del girone D di Champions League tra Bayer Leverkysen e Juventus, in programma mercoledì 11 dicembre, ore 21 alla Bayer Arena di Leverkusen, il francese Benoît Bastien. Sarà coadiuvato dagli assistenti Hicham Zakrani e Frédéric Haquette, quarto uomo Karim Abed e al Var Ruddy Buquet e Amaury Delerue assistente VAR.

Zaza ed Ansaldi decisivi per la seconda vittoria consecutiva dei granata. Il Toro tira un sospiro di sollievo. Per ora inutile farsi illusioni. Senza un gioco, con elementi timidi e poche idee chiare è già importante stare fuori dalla mischia.

Dopo la festa da Guinness World Record 2018/2019, Torino Masters of Magic, incanterà il pubblico con uno spettacolo, in piazza Castello, che consacrerà la nascita di un 2020 dedicato al grande cinema: 'Capodanno 2020: la Magia del Cinema'.

Massimiliano Civica, affronta questa volta un testo archetipico: Antigone di Sofocle. Sappiamo che Antigone è nel giusto: una sorta di santa laica che combatte per la nobile causa di dare sepoltura al corpo del fratello, mentre Creonte è un tiranno autoritario che commette e vuole solo il male. Al teatro Astra dal 12 al 15 dicembre 2019.

Dal 12 Dicembre 2019 al 4 Maggio 2020, a Palazzo Madama di Torino, si apre la mostra "Andrea Mantegna - Rivivere l'antico, costruire il moderno". La grande esposizione vede protagonista uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano.


Si apre a Palazzo Madama a Torino, dal 12 Dicembre 2019 al 4 Maggio 2020, la mostra "Andrea Mantegna - Rivivere l'antico, costruire il moderno", dedicata ad uno dei più importanti artisti del Rinascimento italiano.

La rassegna, presenta il percorso artistico del grande pittore (Isola di Carturo 1431 – Mantova 1506), dai prodigiosi esordi giovanili al riconosciuto ruolo di artista di corte dei Gonzaga, articolato in sei sezioni che evidenziano momenti particolari della sua carriera e significativi aspetti dei suoi interessi e della sua personalità artistica, illustrando al tempo stesso alcuni temi meno indagati come il rapporto di Mantegna con l’architettura e con i letterati.

Al vistatore, viene proposta un’ampia lettura della figura dell’artista, che definì il suo originalissimo linguaggio formativo sulla base della profonda e diretta conoscenza delle opere padovane di Donatello, della familiarità con i lavori di Jacopo Bellini e dei suoi figli (in particolare del geniale Giovanni), delle novità fiorentine e fiamminghe, nonché dello studio della scultura antica.     
Una particolare attenzione, è dedicata al suo ruolo di artista di corte a Mantova e alle modalità con cui egli definì la fitta rete di relazioni e amicizie con scrittori e studiosi, che lo resero un riconosciuto e importante interlocutore nel panorama culturale, capace di dare forma ai valori morali ed estetici degli umanisti.

Il percorso della mostra, è preceduto e integrato, nella Corte Medievale di Palazzo Madama, da un apparato di proiezioni multimediali: ai visitatori viene proposta una esperienza immersiva nella vita, nei luoghi e nelle opere di Mantegna, così da rendere accessibili anche i capolavori che, per la loro natura o per il delicato stato di conservazione, non possono essere presenti in mostra, dalla Cappella Ovetari di Padova alla celeberrima Camera degli Sposi, dalla sua casa a Mantova al grande ciclo all’antica dei Trionfi di Cesare.

Il Piano Nobile accoglie, l’esposizione delle opere, a partire dal grande affresco staccato proveniente dalla Cappella Ovetari, parzialmente sopravvissuto al drammatico bombardamento della seconda guerra mondiale ed esposto per la prima volta dopo un lungo e complesso restauro e dalla lunetta con Sant’Antonio e San Bernardino da Siena proveniente dal Museo Antoniano di Padova. 


Il percorso espositivo, presenta capolavori dei maggiori protagonisti del Rinascimento nell’Italia settentrionale che furono in rapporto con Mantegna, tra cui opere di Donatello, Antonello da Messina, Pisanello, Paolo Uccello, Giovanni Bellini, Cosmè Tura, Ercole de’ Roberti, Pier Jacopo Alari Bonacolsi detto l’Antico e infine Correggio. Accanto a dipinti, disegni e stampe di Mantegna, saranno esposte opere fondamentali dei suoi contemporanei, così come sculture antiche e moderne, dettagli architettonici, bronzetti, medaglie, lettere autografe e preziosi volumi antichi a stampa e miniati.
Il comitato scientifico internazionale, ha selezionato un corpus di oltre un centinaio di opere, riunito grazie a prestigiosi prestiti internazionali da alcune delle più grandi collezioni del mondo, tra cui il Victoria and Albert Museum di Londra, il Musée du Louvre e il Musée Jacquemart André di Parigi, il Metropolitan Museum di New York, il Cincinnati Art Museum, il Liechtenstein Museum di Vienna, lo Staatliche Museum di Berlino, oltre a prestiti di numerose collezioni italiane, tra cui le Gallerie degli Uffizi, la Pinacoteca Civica del Castello Sforzesco e il Museo Poldi Pezzoli di Milano, l’Accademia Carrara di Bergamo e l’Accademia Tadini di Lovere, il Museo Antoniano e i Musei civici di Padova, la Fondazione Cini e le Gallerie dell’Accademia di Venezia, il Museo di Capodimonte di Napoli, i Musei Civici di Pavia, la Galleria Sabauda e il Museo di Antichità di Torino, i Musei Civici, il Seminario Arcivescovile e la Basilica di Sant’Andrea di Mantova.

Il comitato scientifico della mostra è composto dai curatori Sandrina Bandera e Howard Burns, con Vincenzo Farinella come consultant curator per l’antico, insieme a Laura Aldovini, Lina Bolzoni, Molly Bourne, Caroline Campbell, Marco Collareta, Andrea Di Lorenzo, Caroline Elam, David Ekserdjian, Marzia Faietti, Claudia Kryza – Gersch, Mauro Mussolin, Alessandro Nova, Neville Rowley e Filippo Trevisani.

Il catalogo, comprendente numerosi saggi introduttivi e di approfondimento oltre alle schede scientifiche di tutte le opere in mostra, è pubblicato da Marsilio Editori.


Orari mostra Mantegna
Lunedì: 10-18 (ultimo ingresso alle 16.30)
Martedì: chiuso
Mercoledì: 10-18 (ultimo ingresso alle 16.30)
Giovedì: 10-21 (ultimo ingresso alle 19.30)
Venerdì: 10-18 (ultimo ingresso alle 16.30)
Sabato: 10-21 (ultimo ingresso alle 19.30)
Domenica: 10-18 (ultimo ingresso alle 16.30)Orari mostra Mantegna durante le festivitàMartedì 24 dicembre 2019: 10-14 
Mercoledì 25 dicembre 2019: chiuso
Da giovedì 26 dicembre a lunedì 30 dicembre 2019: 10-21
Martedì 31 dicembre 2019: 10-14 
Mercoledì 1 gennaio 2020: 14-21
Da giovedì 2 gennaio a lunedì 6 gennaio 2020: 10-21
Domenica 12 aprile 2020: 10-18 
Lunedì 13 aprile 2020: 10-18 
Da venerdì 1 maggio a lunedì 4 maggio 2020: 10-21Orari Museo (visita alle Collezioni Permanenti)Aperto tutti i giorni dalle 10 alle 18 (ultimo ingresso alle 17)
Chiuso il martedì. 

Biglietti

Intero / Full / Entier € 15
Ridotto / Reduced / Reduit € 13 associazioni ed enti convenzionati, gruppi con prenotazione (min 15 persone), persona con disabilità (accompagnatore gratuito), militari, forze dell’ordine non in servizio, insegnanti, possessori biglietto Gallerie d'Italia.Ridotto / Reduced / Reduit € 7 studente 6-25 anni compiuti con documento e tesserino universitario; gruppi scuola e università con guida propriaGruppi scuola dai 6 anni e università con visita autonoma: € 7
Gruppi scuole con bambini minori di 6 anni: gratuitoIngresso scuole 4 € scuole con visita guidata Theatrum Sabaudiae o laboratorio didattico dei servizi educativi Palazzo Madama
Gratuito / Free admission / Gratuit: minori di 6 anni; accompagnatore di persona con disabilità; possessori Abbonamento Musei e Torino + Piemonte Card; giornalisti con tesserino ODG (previo accredito ufficio stampa), tesserati ICOM, guide turistiche munite di tesserino, componenti commissione di vigilanza e vigili del fuoco, possessori coupon/voucher omaggio.
Mostra + museo intero € 19
Mostra + museo under 25 € 13
 
DIDASCALIE
1. Andrea Mantegna, Sant’Antonio e San Bernardino sorreggono il monogramma di Cristo, 1452. Museo Antoniano, Padova
2. Andrea Mantegna, Sacra Famiglia con San Giovanni, 1500 ca. The National Gallery, Londra
3. Andrea Mantegna, Madonna con Bambino e Santi Gerolamo e Ludovico di Tolosa 1453-1454. Paris, Musée Jacquemart-André

L'opera di Giovanni Bellini, sarà ospite illustre al Grattacielo Intesa Sanpaolo dal 20 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020. Un importante prestito dall’Accademia Carrara di Bergamo. Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria.

Va in scena al teatro Alfieri di Torino, da giovedì 12 a domenica 15 dicembre "Aladin - Il Musical", ideato e diretto da Maurizio Colombi, con Leonardo Cecchi e Emanuela Rei ed un cast di 20 performer. Il nuovo grande musical per famiglie.

Un grande classico "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello in un allestimento di pregio, va in scena al teatro Erba da giovedì 12 a domenica 15 dicembre 2019. La regia è di Guglielmo Ferro. Sul palco Pino Quartullo e Rosario Coppolino.

Dal 10 al 22 dicembre 2019 al Teatro Regio. Opera della seduzione a parti invertite, quasi un Don Giovanni al femminile, il capolavoro di Bizet trascende ogni distinzione di genere in un meccanismo teatrale perfetto, con situazioni che incarnano conflitti profondi e universali, come quello tra libertà e destino.

La Regina Madre d'Occidente nel giardino degli immortali. Esposizione di un raro drappo cinese restaurato, grazie al contributo dell’Associazione Amici della Fondazione Torino Musei, dal 6 dicembre 2019 al 22 marzo 2020.


In occasione del suo 11° compleanno, il MAO - Museo d'Arte Orientale di Torino, dal 6 dicembre 2019 al 22 marzo 2020, esporrà Salone Mazzonis per la prima volta al pubblico un grande drappo raffigurante la Regina Madre d'Occidente nel giardino degli immortali, completamente restaurato.


Xiwangmu, Regina Madre d’Occidente

Una delle più antiche divinità cinesi è Xiwangmu, la Regina Madre d’Occidente, che vive su monti Kunlun, presso un giardino immerso fra le nuvole in cui cresce il pesco dell’immortalità, un albero che dà frutti ogni 3.000 anni.

Questa pianta prodigiosa, rappresenta il punto d’unione fra cielo e terra e Xiwangmu, che la possiede, è considerata sovrana degli immortali, protettrice della vita e dispensatrice di longevità. Per il loro carattere beneaugurale, le rappresentazioni della Dea venivano anche appese alle pareti nelle grandi dimore dei mandarini, alla maniera degli arazzi occidentali.


Il drappo in seta

Donato da un privato e restaurato grazie al generoso contributo dell’Associazione Amici della Fondazione Torino Musei, ha misure notevoli (445 cm d’altezza per 320 di larghezza) ed è finemente decorato con filati di sete policrome e dorati: ad una prima analisi stilistica si ritiene che possa risalire al periodo finale del regno del famoso imperatore Qianlong (1735-1796) e, considerando la sua altissima qualità, non si esclude che potesse far parte degli arredi di corte. L’eccezionalità del manufatto consiste nella sua rarità e nel suo stato di conservazione: al contrario della maggior parte dei drappi ricamati di grandi dimensioni, solitamente smembrati per essere venduti in parti separate, quest’opera ha infatti mantenuto la sua integrità, che consente di apprezzare la minuzia dei dettagli e l’abilità tecnica nella realizzazione.

Il tema principale della raffigurazione è la discesa della Regina Madre d’Occidente, Xiwangmu, a cavallo di una fenice nel giardino del pesco dell’immortalità e tutta l’iconografia dell’opera - compresa quella dei riquadri laterali - è permeata di simboli del taoismo popolare legati alla lunga vita e alla prosperità.


MAO Museo d’Arte Orientale - Via San Domenico 11, Torino. Orari: da martedì a domenica 10-18. La biglietteria chiude un’ora prima. Chiuso il lunedì tel. 011.4436932 - www.maotorino.it

Ph.  MAO - Museo d'Arte Orientale di Torino

 

Veronica Pivetti, è la protagonista di "Viktor und Viktoria", in scena al teatro Alfieri, sabato 7 dicembre e domenica 8 dicembre. La regia, è firmata da Emanuele Gamba.

Una serata speciale per il FolkClub e Buscadero Nights, quella di sabato 14 dicembre, ore 21.30 con il Bochepus King XX anniversary. Tanti ospiti prestigiosi nella cave di via Perrone, Alex ‘Kid’ Gariazzo, Michele Guaglio, Marco Benz Gentile, Max Malavasi, Raffaele Kohler, Bobo Rondelli, Simona Colonna, Saba Anglana, Fabio Barovero, Claudia Buzzetti, Paolo Ercoli, Mario Arcari, Andrea Parodi.

Tutti gli appuntamenti in Valle di Susa del week end. Dove andare, indirizzi ed incontri. In collaborazione con l'ufficio stampa "Valle di Susa. Tesori di Arte e Cultura Alpina" riceviamo e pubblichiamo tutti gli eventi della Valle di Susa, week end dal 13 al 15 dicembre 2019.

Domenica 15 dicembre le eccellenze agricole e gastronomiche invernali di Carmagnola in un'intensa giornata con la Festa della Giora. mpstra del Porro ed altre proposte.

Dove andare nel biellese. Manifestazioni, eventi, itinerari, mostre, escursioni in Provincia di Biella. Week End dal 13 al 15 dicembre 2019.

Nuove date e un nuovo progetto per l'evento internazionale più importante dedicato al cibo buono, pulito e giusto per tutti L'evento a Torino, Lingotto Fiere, dall'8 al 12 ottobre 2020.

Moncalvo, si prepara alla Fiera del Bue Grasso (382° edizione), una delle rassegne più antiche esistenti su tutto il territorio nazionale, che si svolgerà dall'8 al 15 dicembre.

"Sento il rombo del cannone". Spettacolo di suoni, parole, musiche e canti su Grande Guerra e canto popolare. Nella cave di via Perrone venerdì 6 dicembre il live di Blu l'Azard & Giovanni Marini.

Al Lingotto Fiere di Torino, dal 30 gennaio al 2 febbraio, in occasione di Automotoretrò 2020, si potrà ammirare una retrospettiva sulle icone degli Anni '80 e '90 realizzata in collaborazione con lo sponsor Catawiki, che organizzerà un'asta speciale di vetture d'epoca.

Per i suoi primi quindici anni di vita nel 2020 il GruVillage 105 Music Festival, dopo aver annunciato il concerto dei Deftones del 23 giugno, comunica il secondo artista a salire sul palco dell'Arena verde di Le Gru, Paul Weller. celebre cantautore, chitarrista e compositore britannico. Il live, martedì 28 luglio 2020.

Messaggi Promozionali

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Foto del Piemonte

Palazzo Reale Torino (Foto Paolo Rachetto)
 

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Media Friends

Salva

Salva

Salva

Articoli in evidenza

Grid List

SkyUp Airlines espande il suo network in Italia. Ora il giovedì e la domenica, da Torino Airport, sarà ora possibile volare due volte a settimana dalla capitale dell'Ucraina all'importante centro economico e industriale d'Italia.

Natale a Borgosesia: una bellissima madrina, spettacoli per tutti e tanta dolcezza. Gli eventi del mese di dicembre, fino al 6 gennaio 2020.

Meteo Piemonte

Meteo Piemonte

Salva

Salva

Box Facebook

Messaggio Promozionale