23
Gio, Gen
142 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Coldiretti Piemonte chiede agli indistriali lattiero-caseari di cambiare rotta

Agricoltura
Typography

Per valorizzare il latte piemontese. In Regione Piemonte richiesto il tavolo latte chiesto da Coldiretti Piemonte per un aggiornamento sulla filiera lattiero-casearia e per compiere le opportune valutazioni alla luce dell’attuale andamento di mercato.

Nei giorni scorsi si è riunito in Regione Piemonte il tavolo latte chiesto da Coldiretti Piemonte per un aggiornamento sulla filiera lattiero-casearia e per compiere le opportune valutazioni alla luce dell’attuale andamento di mercato.
 
Coldiretti, ricorda che la nostra regione è tra le prime, a livello nazionale, per la produzione di latte, pari a 10 milioni di quintali annui, con 2000 aziende produttrici e 51 specialità di formaggi. Dagli allevamenti della provincia di Torino arriva un terzo del latte prodotto in tutto il Piemonte.
 
Fabrizio Galliati, Presidente di Coldiretti Torino, la riunione, svolta in assessorato Agricoltura, la sintetizza così: «Abbiamo ritenuto opportuno chiedere la convocazione di questo tavolo durante il quale la parte industriale, ha dimostrato di non volere investire concretamente sulla qualità del settore lattiero-caseario in Piemonte. Al mondo industriale della nostra regione, rappresentato dal presidente Biraghi, abbiamo fatto presente che la qualità costa e va giustamente remunerata agli allevatori. A tal proposito, abbiamo proposto di uniformare la tabella qualità, metodo attraverso cui viene valorizzato il latte: il fatto che l’industria non abbia accettato questa modifica significa che non ha effettivamente intenzione di riconoscere agli allevatori un giusto prezzo».
 
Foto Coldiretti
 

Messaggio Promozionale