08
Dom, Dic
183 New Articles
Messaggio Promozionale
 

GTT linee tram con semafori sincronizzati

Torino
Typography

Dal 1° dicembre, dopo la priorità semaforica e la realizzazione delle nuove corsie riservate, al via anche l’ottimizzazione delle fermate. Linee tram a Torino. Semafori sincronizzati, più corsie e meno fermate per viaggi più veloci.

GTT - Gruppo Torinese Trasporti, insieme alla Città di Torino, ha ultimato una serie di provvedimenti che hanno l’obiettivo di rendere più efficiente la rete tranviaria di Torino.


La rete attuale, è composta da 7 linee che, insieme alla metropolitana, costituiscono l’asse portante della rete di trasporto cittadina per l’importanza dei collegamenti, numero di passeggeri trasportati ed eco sostenibilità. Priorità semaforica, più corsie riservate, meno stop: sono queste le tre azioni coordinate che renderanno più fluido il percorso dei tram nel traffico cittadino e consentiranno ai clienti di raggiungere più velocemente la propria destinazione.


Priorità semaforica

A partire dallo scorso anno, la priorità semaforica ha già permesso di velocizzare le percorrenze della maggior parte delle linee tranviarie. La linea 15 ad esempio ha  ridotto i tempi di percorrenza del 7% nell’orario di punta del mattino e del 6% nelle restanti fasce orarie; si tratta di circa 8-9 minuti di tempo risparmiato da capolinea a capolinea andata e ritorno. La linea 16 ha ridotto in media del 2% i tempi di percorrenza nelle fasce mattutine e del 4% in quelle pomeridiane (il che si traduce in 2 minuti in meno la mattina e in 3 minuti in meno al pomeriggio). Il progetto terminerà a ottobre 2020 e consentirà una ulteriore riduzione dei tempi di percorrenza su tutta la rete tranviaria di circa il 3%.


Corsie riservate

GTT sta ultimando l’estensione delle corsie preferenziali che interessano Corso Belgio per la linea 15 e Via Cibrario per la linea 13. Con questi ulteriori provvedimenti, la linea 13 incrementa le corsie riservate dal 40% al 55% e la linea 15 dal 50% al 66%. L’obiettivo finale, a ottobre 2020, è raggiungere una media del 90% di corsie preferenziali o di cortesia sull’intera rete tranviaria, con una diminuzione dei tempi di percorrenza del 2,5% (si tenga conto che già oggi le linee 3, 4, 9, 10 sono quasi interamente su corsia riservata).


Fermate

Il progetto prevede che, dal prossimo 1° dicembre,  le linee tranviarie avranno anche meno fermate lungo il loro percorso; 30 sulle 453 fermate complessive dell’intera rete tram. Le 30 fermate sono state scelte in base ai seguenti criteri: distanza dalla fermata precedente e successiva (in alcuni casi di poco superiore ai 100 metri), lontananza dai poli di interesse o di interscambio, numero di validazioni giornaliere.

Anche con i nuovi interventi mediamente le fermate non distano più di 500 metri l’una dall’altra; ciò significa che un utente per raggiungere una fermata a scelta percorre al massimo 250 metri.

Il confronto e il dialogo con le Circoscrizioni hanno permesso di apportare anche alcuni accorgimenti al progetto che prevedeva originariamente la soppressione di 41 fermate, poi ridotte a 30. L’ottimizzazione delle fermate porterà a un’ulteriore riduzione dei tempi di percorrenza del 3%.

L’intero progetto coordinato con le tre azioni di priorità semaforica, corsie riservate e ottimizzazione delle fermate, punta ad ottenere quindi una riduzione media dei tempi di percorrenza dell’8,5% su tutte le linee tranviarie. A parità di risorse impiegate questo si tradurrà in un aumento dell’offerta potenziale di 190.000 Km/anno e di oltre 30 milioni di posti*Km/anno, numeri equivalenti a 4 motrici tranviarie impiegate nelle ore di punta e 8 agenti di guida nel giorno tipo feriale scolastico.

A partire da domani i passeggeri, saranno progressivamente informati sui provvedimenti in atto: la comunicazione, sarà veicolata presso le fermate, a bordo dei mezzi e su tutti i  canali di comunicazione alla clientela GTT offline e online.

Ph. GTT - Gruppo Torinese Trasporti

 

Messaggio Promozionale