10
Lun, Ago
182 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Banca d’Alba a sostegno del progetto “GRAZIE” di Collisioni e Comune d'Alba

Redazionali
Typography

Ad Alba dal 7 al 18 agosto 2020 in piazza Cagnasso, il Festival «GRAZIE», un momento dedicato a tutti i medici, infermieri, cassieri, camionisti e tutti coloro che sono rimasti al loro posto perché tutto potesse continuare. L'evento, organizzato da Collisioni e Comune di Alba, è stato fortemente voluto dalla Banca d'Alba main sponsor della manifestazione culturale.

Un momento dedicato a tutti i medici, infermieri, cassieri, camionisti e tutti coloro che sono rimasti al loro posto perché tutto potesse continuare. Ad Alba in Piazza Cagnasso, dal 7 al 18 agosto 2020 arriva il Festival «GRAZIE». Un momento voluto fortemente dalla Banca d'Alba main sponsor dell'evento.


Il progetto "Grazie", è nato nella convinzione che anche la musica, l’arte, siano indispensabili per superare il momento che l’Italia sta vivendo, per ritrovare la speranza, la forza di andare avanti, ma soprattutto per ringraziare tutte quelle persone, semplici lavoratori che hanno contribuito a farci superare l’emergenza, con la semplicità e l’umiltà di chi lavora senza pretendere nulla. Anche se questo piccolo gesto non ripaga certo lo sforzo immenso che questi lavoratori hanno svolto per le loro comunità, abbiamo pensato che le cose ogni tanto vanno dette: e che per una volta volevamo dire a tutti loro un Grazie.


Spiegano i vertici dell' istituto di credito albese: "Come Banca d’Alba, volevamo fare qualcosa di bello per la città, ma soprattutto ringraziare tutti coloro che nei mesi bui dell’emergenza si erano spesi ben oltre i limiti del proprio dovere perché la normalità potesse continuare. Quei medici, quelle infermiere, ma anche quegli addetti alle pulizie degli ospedali e delle case di riposo che avevano fatto turni massacranti e avevano vissuto accanto al dolore, spesso impotenti, avendo come unica arma la loro umanità; quelle cassiere di supermercati che garantivano la normalità del pranzo alle famiglie, o quei farmacisti che spendendo una parola gentile per gli anziani, spesso confinati soli in alloggio, erano capaci di ridonare loro il sorriso. Ragazzi e ragazze senza adeguati supporti di protezione all’inizio, con bambini piccoli a casa. O camionisti che attraversavano l’Italia su autostrade spettrali e deserte, senza nemmeno il conforto di una sosta in autogrill. Storie che volevamo ricordare tramite un momento dedicato alla speranza e al futuro, un momento di emozione, pur nella consapevolezza che non dobbiamo abbassare la guardia".


Tino Cornaglia

Presidente di Banca d’Alba

Sono stati mesi molto difficili, in cui banca d’Alba ha intensificato il proprio impegno economico a favore della comunità”. Oltre al sostegno economico immediato, con la sospensione delle rate dei mutui e dei finanziamenti, la banca ha cercato di aiutare il territorio, stanziando i 100mila euro necessari al Consorzio Socio Assistenziale a favore delle fasce più deboli, e donando all'ASAVA una nuova unità mobile che in poco tempo ha effettuato oltre 3mila tamponi itineranti. Con la ripartenza, ci è parso opportuno ringraziare chi ha garantito i servizi primari con il proprio lavoro, e per farlo abbiamo ragionato insieme a Collisioni, al Comune, e ad altri attori del territorio per trovare un segnale, un gesto di attenzione verso i veri protagonisti. Siamo felici che questo si sia tramutato in un festival, che in assoluta sicurezza, animerà l’estate albese".

Ph. Collisioni e Banca d'Alba

*Questo messaggio promozionale, segue gli articoli del decreto legislativo n. 145/2007 sulla pubblicità e sul decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 - Codice del consumo.


 
 

Messaggio Promozionale