01
Lun, Giu
182 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Fase2 Piemonte: news 18 maggio 2020

Sanità Piemonte
Typography

La situazione dell'Emergenza Coronavirus in Piemonte Fase2 a lunedì 18 maggio 2020. 12298 (+323) i nuovi guariti in Piemonte. 3815 in via di guarigione. 20 nuovi decessi, 3632 in totale. Situazione dei contagi in Piemonte 29619 (+72). Coronavirus: nuovo bando di ricerca di assistenti sanitari da impiegare nelle aziende ospedaliere della Regione Piemonte. Sanità Piemonte: entro lunedì la revisione del piano economico per la realizzazione del nuovo Ospedale di Novara, bando di gara entro giugno. La situazione a Cuneo. 80mila Euro per chi è senza aiuti. Collegno, Grugliasco e Rivoli anticipano il reddito di emergenza.

LINEE GUIDA PER LA RIAPERTURA --> LEGGI IL PDF


Piemonte

Aggiornamento Coronavirus Piemonte 18 maggio 2020 FASE2
 NUMERO DI CONTAGIATI
29619
 IN TERAPIA INTENSIVA 99
 NON IN TERAPIA INTENSIVA 1589
 PERSONE IN ISOLAMENTO DOMICILIARE 8186
 GUARITI
12298
 IN VIA DI GUARIGIONE 3815
 DECEDUTI 3632
 TOTALE TAMPONI EFFETTUATI 253479
 TAMPONI ESAMINATI NEGATIVI 140774

12298 (+323) i nuovi guariti in Piemonte. 3815 in via di guarigione

Oggi l’Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato che i pazienti virologicamente guariti, cioè risultati negativi ai due test di verifica al termine della malattia, sono 12.298 (+323) rispetto a ieri): 1132 (+42) in provincia di Alessandria, 495 (+13) in provincia di Asti, 527 (+2) in provincia di Biella, 1277 (+45) in provincia di Cuneo, 1038 (0) in provincia di Novara, 6531(+203) in provincia di Torino, 560 (+3) in provincia di Vercelli, 632 (+13) nel Verbano-Cusio-Ossola, 106 (+2) provenienti da altre regioni.

Altri 3.815 sono “in via di guarigione”, ossia negativi al primo tampone di verifica, dopo la malattia e in attesa dell’esito del secondo.


20 nuovi decessi, 3632 in totale

Sono 20 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nel pomeriggio dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte, di cui 3 al momento registrato nella giornata di oggi (si ricorda che il dato di aggiornamento cumulativo comunicato giornalmente comprende anche decessi avvenuti nei giorni precedenti e solo successivamente accertati come decessi Covid).

Il totale è ora di 3632 deceduti risultati positivi al virus, così suddivisi su base provinciale: 620 Alessandria, 219 Asti, 176 Biella, 341 a Cuneo, 311 Novara, 1613 Torino, 197 Vercelli, 124 Verbano-Cusio-Ossola, 31 residenti fuori regione ma deceduti in Piemonte.


Situazione dei contagi in Piemonte 29619 (+72)

Sono 29.619 (+72 rispetto a ieri) le persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte: 3800 in provincia di Alessandria, 1571 in provincia di Asti, 1023 in provincia di Biella, 2698 in provincia di Cuneo, 2579 in provincia di Novara, 15.068 in provincia di Torino, 1250 in provincia di Vercelli, 1100 nel Verbano-Cusio-Ossola, 256 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 94 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale.

I ricoverati in terapia intensiva sono 99 (-2 rispetto a ieri).

I ricoverati non in terapia intensiva sono 1589 (-31 rispetto a ieri).

Le persone in isolamento domiciliare sono 8186.

I tamponi diagnostici finora processati sono 253.479, di cui 140.774 risultati negativi.


Coronavirus: nuovo bando di ricerca di assistenti sanitari da impiegare nelle aziende ospedaliere della Regione Piemonte

Nell’ambito dell’emergenza sanitaria connessa alla diffusione del virus COVID-19, l’Unità di Crisi apre un bando di reclutamento di personale a tempo determinato per soli titoli e per la durata di un anno, da destinare alle Aziende sanitarie della Regione Piemonte, nel profilo di Collaboratore Professionale Sanitario – Assistente Sanitario.

La procedura di ingaggio sarà gestita direttamente dalle singole Aziende interessate.

Fra i requisiti di ammissione sono richiesti il diploma di laurea e l’iscrizione all’albo professionale.

Le domande di ammissione dovranno essere esclusivamente prodotte mediante procedura telematica, pena esclusione, entro il 21maggio 2020.

Ogni candidato, all’atto dell’iscrizione, dovrà indicare per quale Azienda intenda concorrere tra le seguenti:

ASL Città di Torino, ASL TO 3, ASL TO4, ASL TO5, ASL AT, ASL AL, ASL NO, ASL CN1, ASL CN2, ASL VC e dovrà optare per una sola delle Aziende Sanitarie.

La procedura è attiva 24 ore su 24 da qualsiasi postazione collegata alla rete internet: le domande potranno essere inoltrate sino alle ore 23.59.59 del giorno di scadenza.

Il bando è pubblicato dall’Unità di Crisi della Regione all’indirizzo https://bandi.regione.piemonte.it/avvisi-beni-regionali/collaboratore-professionale-sanitario-assistente-sanitario-ricerca-personale-tempo-determinato e sui siti web delle singole Aziende interessate alla procedura.


Sanità Piemonte: entro lunedì la revisione del piano economico per la realizzazione del nuovo Ospedale di Novara, bando di gara entro giugno

Si è svolto questa mattina all’Assessorato alla Sanità della Regione Piemonte, l’incontro in videoconferenza con i consulenti Ernest and Young e Rina di Genova per definire la procedura e il cronoprogramma per la realizzazione del nuovo ospedale della Città della Salute e della Scienza di Novara.

A Torino erano presenti l’assessore regionale alla Sanità del Piemonte Luigi Genesio Icardi, il direttore generale della Sanità regionale Fabio Aimar, il direttore del Settore politiche degli investimenti della Sanità regionale Lionello Sambugaro, il direttore generale dell’Azienda ospedaliera e universitaria di Novara Mario Minola, il direttore amministrativo della stessa Azienda Franca Dall’Occo e il responsabile unico del procedimento Claudio Tamburnino.

Con i consulenti Ernest and Young e Rina di Genova, sono stati esaminati numerosi atti, tra cui il documento di analisi “value for money” alla luce del nuovo decreto ministeriale di finanziamento del 12 maggio e della legge regionale 2 del 14 febbraio 2020 che garantisce la sostenibilità finanziaria dell’opera.

I consulenti finanziari sono stati incaricati di predisporre, entro e non oltre lunedì prossimo, un’analisi che preveda la revisione del piano economico e finanziario dell’opera, con un periodo di pagamento del canone di disponibilità inferiore, in modo da determinare ulteriori risparmi.

Nel frattempo, l’Azienda ospedaliera universitaria di Novara è già al lavoro per predisporre tutti gli atti di gara, la formulazione del bando e le relative procedure propedeutiche.

Il cronoprogramma prevede la pubblicazione del bando di gara entro giugno, avviando così l’iter di progettazione definitiva e  costruzione dell’opera.


L'emergenza dai comuni

La situazione a Cuneo

A Cuneo sono 329 le persone risultate positive al Covid-19 dall'inizio dell'emergenza, 51 di queste purtroppo sono decedute, 108 le guarite (dati aggiornati a ieri). A comunicarlo è il Centro Operativo Comunale al termine della riunione di oggi, lunedì 18 maggio. 

Mentre prosegue la distribuzione delle mascherine fornite della Regione Piemonte – al momento ne sono già state consegnate circa 20.000 -, gli uffici sono al lavoro per analizzare le nuove disposizioni previste dal Dpcm e dall'Ordinanza Regionale pubblicate nella serata di ieri e programmare, di conseguenza, una ripartenza in piena sicurezza dei vari servizi.  

Intanto, da domani riapriranno, con nuove modalità di prestito e restituzione, anche la Biblioteca Civica e la Biblioteca 0-18. Per il momento non sarà più possibile per gli utenti utilizzare gli spazi interni ed esterni delle due sedi, ma verrà garantita la consegna dei libri e dei dvd richiesti in anticipo sugli appositi moduli online pubblicati sul sito internet del Comune nelle pagine dedicate alle biblioteche (nella medesima sezione si potrà consultare anche il catalogo). I bibliotecari comunicheranno da quando i libri potranno essere ritirati dai lettori (che dovranno presentarsi indossano la mascherina), il prestito durerà 30 giorni per i libri, 3 per i dvd. La restituzione dovrà avvenire esclusivamente attraverso i box posizionati negli ingressi, i libri e i dvd restituiti – come indicato da specifici protocolli – rimarranno in quarantena per 9 giorni e non sarà possibile rimetterli a disposizione prima di questo periodo. Per maggiori informazioni sul servizio si consiglia di consultare la pagina dedicata sul sito www.comune.cuneo.it

 Numeri utili e informazioni di servizio

Per informazioni e chiarimenti di carattere non sanitario, è sempre attivo il numero unico 0171.44.44.44. Per le richieste dei Buoni Spesa è operativo il numero telefonico 0171-444.700 (dal lunedì al giovedì dalle 8.30 alle 17 e il venerdì dalle 8.30 alle 12.30). Chi volesse contribuire ad aiutare le tante famiglie cuneesi che in questi giorni si stanno trovando in difficoltà nell'acquistare beni di prima necessità come cibo e farmaci, può farlo mediante bonifico bancario sul conto corrente intestato al Comune di Cuneo, IBAN: IT 22 P 03111 10201 0 0000 0032346, indicando la seguente causale: "COVID-19 Solidarietà alimentare e Codice Fiscale". 

Per rimanere aggiornati su informazioni e nuove disposizioni si ricorda che è possibile aderire al Servizio Sms della Protezione Civile, per iscriversi compilare il modulo pubblicato sul sito istituzionale.


80mila Euro per chi è senza aiuti. Collegno, Grugliasco e Rivoli anticipano il reddito di emergenza

Per sostenere i nuclei familiari maggiormente colpiti dall'emergenza Covid-19, i Comuni di Collegno, Grugliasco, e Rivoli, hanno stabilito di trasferire risorse del valore complessivo di 80mila euro per l'erogazione di Contributi Una Tantum a soggetti privi di qualsiasi altro sostegno economico (statale, regionale, comunale, consortile per i mesi di marzo e aprile 2020) nel periodo di emergenza sanitaria.
Per l'accesso al beneficio, i cittadini in possesso dei requisiti previsti (AVVISO E REQUISITI), dovranno presentare un'apposita ISTANZA, utilizzando esclusivamente il modulo disponibile sopra.
Le domande, unitamente a copia o scansione del documento di identità del richiedente, dovranno essere trasmesse, entro il termine ultimo del 22.05.2020 al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. indicando nell'oggetto della mail "Contributo solidarietà una tantum". Saranno escluse, le domande non complete di tutta la documentazione richiesta o che non risultino integralmente compilate in ogni loro parte.È possibile presentare una sola domanda per ogni nucleo familiare.

 

Messaggio Promozionale