10
Lun, Ago
182 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Green House. Edifici antisismici ad efficienza energetica e comfort abitativo

Redazionali
Typography

Costuzioni in muratura o legno, a elevato standard di comfort abitativo, a basso consumo energetico, antisismiche, con design contemporaneo. Sviluppo dei progetti, presso la sede di corso Orbassano 336 a Torino.

Costruzioni ad elevato standard di comfort abitativo ed a basso consumo energetico. A Torino, c'è la soluzione. Green House, con sede in corso Orbassano 336, risolve i problemi per questo tipi di edifici.
 
 
Vediamo le particolarità e peculiarità, che Green House, offre alla propria clientela:
 
L'EDIFICIO A BASSO CONSUMO ENERGETICO - Per costruire un edificio a basso consumo energetico, occorreva un certo tipo di pionierismo. La maggioranza della popolazione non ha questo tipo di spirito e non conosce nemmeno termini come edificio a basso consumo energetico o edificio passivo, che allo stato attuale sono noti solo agli specialisti. Molti associavano la parola risparmio energetico con alti costi e rinunce di ogni genere e quindi il suo uso suscitava un effetto negativo. Nel frattempo le cose sono cambiate, la nuova generazione di edifici a basso consumo energetico offre un elevato comfort ed è anche diventata più economica, in quanto i costi di costruzione si sono potuti ridurre notevolmente e di conseguenza, l'offerta degli alloggi, è a prezzi concorrenziali
 
PUBBLICITA' - La pubblicità con la quale le nuove case ad alta efficienza energetica sono commercializzate oggi, punta meno sul risparmio energetico, ma pone l'accento sulla qualità abitativa e su altri aspetti del benessere. Oggi questi edifici vengono pubblicizzati come "Casa integrale" e "Casa sinergica", parole che suscitano associazioni positive.

SENSIBILITA' AMBIENTALE - È anche cresciuta la sensibilità ambientale della gente. Per questo motivo, le case a basso consumo energetico trovano sempre più acquirenti anche al di fuori della vecchia cerchia ecologista. In Germania ed in Svizzera, questi edifici godono attualmente di maggiore attenzione, anche perché il consumo energetico degli edifici convenzionali è molto elevato.

IL CONSUMO - Nel corso dell'esercizio, un edificio convenzionale consuma circa dieci volte più energia di quella necessaria per la sua costruzione. Il rapporto tra energia usata ed energia grigia, impiegata nella produzione dei materiali e nella costruzione degli edifici, è di 10:1.
Negli edifici ad alta efficienza energetica, grazie all'applicazione di moderne tecnologie, il fabbisogno termico è notevolmente ridotto. Il basso consumo energetico, è ottenibile in qualsiasi tipologia architettonica, sia in villette sia in palazzi residenziali e non è legato all'uso di determinati materiali (legno, laterizio, ecc.). Il progettista, è libero nella sua scelta, solo il fabbisogno termico dell'edificio deve corrispondere ad un particolare standard.
Lo standard degli edifici a basso consumo è di 50-70 chilowattore al metro quadrato e anno [kWh/m2a], corrispondente alla metà del fabbisogno termico di un edificio convenzionale di nuova costruzione (150 kWh/m2a) (nota 1) ed a circa un quarto di quello di un edificio di vecchia costruzione (200-250 kWh/m2a). Di fatto, si spende un quarto!!! Ancora meno energia consumano gli edifici passivi con 15 kWh/m2a. 

 
PRINCIPI FONDAMENTALI DELLA COSTRUZIONE - I principi fondamentali della costruzione di edifici ad alta efficienza energetica 
sono semplici:
  1. L'edificio, deve essere costruito simile ad un thermos, termicamente ben coibentato.
  2. Per non disperdere il calore all'esterno.
  3. Un sistema di ventilazione meccanica procura aria fresca.
  4. Le finestre esposte verso sud captano l'energia solare (sfruttamento passivo).
  5. I collettori solari producono acqua calda.
  6. I pannelli fotovoltaici una parte dell'energia elettrica (sfruttamento attivo).
PREZZI - L'ostacolo principale che finora incontrava il mercato degli edifici a basso consumo energetico era il prezzo. Gli edifici della prima generazione avevano prezzi notevolmente maggiori, rispetto a quelli convenzionali. Se già il prezzo di una normale villetta ammonta a 400.000 - 500.000 franchi svizzeri, solo una minima parte di persone è disposta a pagare un prezzo aggiuntivo del 10 per cento, soprattutto quando deve finanziarsi la casa con crediti e mutui a lungo termine. Nel frattempo però i costi di costruzione, si sono potuti notevolmente ridurre. Per superare la barriera degli alti costi, sin dagli anni Novanta, gli architetti e i costruttori hanno cominciato a far sposare l'ecologia con l'economia. L'applicazione di sistemi razionalizzati, l'uso di elementi prefabbricati, il coinvolgimento delle imprese nel processo della progettazione allo scopo di ridurre il periodo di costruzione, hanno consentito una considerevole riduzione dei costi di costruzione. Sembra quasi un paradosso, ma i pionieri 
dell'ecocostruire sono diventati, in parte, anche pionieri per quanto riguarda il costruire economicamente, perché, per vendere, si sono visti costretti a intraprendere misure tese a ridurre i costi.

GREEN HOUSE
EDIFICI AD ALTA EFFICIENZA ENERGETICA
corso Orbassano 336 - Torino
3478380017
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
Fotografie Green House
 
* Questo messaggio promozionale, segue i dettami del decreto legislativo n. 145/2007 sulla pubblicità e sul decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206 - Codice del consumo.
 

Messaggio Promozionale