Messaggio Promozionale
 

Teatro Gobetti: "L'arte di morire ridendo"

Ottanta minuti di comicità e commozione, un’altalena di emozioni, senza parole. Dopo il grande successo de La lettera, Paolo Nani torna al Gobetti con lo spettacolo acclamato al London Mime Festival. Al culmine di una tournée, due clown si trovano ad affrontare il più fatale momento della vita: la fine. Appuntamento al Teatro Gobetti dal 17 dicembre 2019 al 6 gennaio 2020.

TEATRO GOBETTI
L'ARTE DI MORIRE RIDENDO
17 DICEMBRE 2019 - 6 GENNAIO 2020
di Paolo Nani
con Paolo Nani, Thomas Bentin
Teatro Filodrammatici – Milano

La fine è nota. Raccontare la vita attraverso il suo momento fatale: la dipartita. Dopo il travolgente successo de La lettera, Paolo Nani torna con L’arte di morire ridendo, trionfo europeo, vincitore del Comedy Arts Festival di Moers, acclamato al London Mime Festival. Ottanta minuti di comicità e commozione. Un testo senza parole. Un’altalena di emozioni per uno spettacolo in miracoloso equilibrio tra lacrime e risate. Al fianco di Nani, l’attore, ballerino e coreografo Thomas Bentin. La storia è quella di una coppia di clown, un duo di grandi attori al culmine della carriera, impegnati in una tournée. Improvvisamente uno di loro apprende che è malato e gli resta poco da vivere. Cosa succede? Come muore un clown? Come fa ad andarsene dignitosamente, nel bel mezzo di una tournée, senza disturbare troppo chi gli sta attorno e ciò che ogni sera va in scena? Quando non resta nulla da perdere è il momento di godersi il “qui e ora” come mai si è fatto prima.
Ma nel fantastico mistero della “vita prima della morte” niente – so prattutto in teatro – va come dovrebbe. Tra gag in puro slapstick e momenti di tenerezza, davanti e dietro il sipario, i due vivono la loro quotidianità di attori, amici e concorrenti, sempre pronti a rubare l’uno all’altro un applauso in più. Una allegra rivalità/complicità fatta di esilaranti schermaglie. Uno spettacolo delicato e intelligente che attraverso l’arte della clownerie esplora il grande, terrificante tabù della morte che tutti noi dobbiamo affrontare ma che scegliamo di ignorare.

Ph. Teatro Stabile Torino

Acquista Biglietti