Messaggio Promozionale
 

#StoriedaPalazzo - La Trinità di De Lohny

Simone Baiocco, conservatore della sezione di arte antica, ci racconta la "Trinità e angelo piangete" di Antoine De Lonhy. La tavola è stata al centro di una delle più importanti ricostruzioni storiche del secondo Novecento, che ha consentito di identificare con il nome di Antoine de Lonhy un grande artista al servizio dei committenti più raffinati e prestigiosi della seconda metà del XV secolo, attivo nel campo della miniatura, della vetrata, della pittura su tavola e su muro. Sulla base degli indizi documentari e di documenti figurativi - ancora presenti in Francia (Autun e Toulose), in Spagna (Barcellona), in Piemonte e in Savoia - si è potuto ricostruire il percorso internazionale che dall'originaria Borgogna avrebbe portato l'artista, dopo soste a Tolosa e a Barcellona, negli Stati sabaudi, dove è documentato a partire dal 1462 (quando è presente al castello ducale di Avigliana) fino alla fine del XV secolo.
* Fonte Palazzo Madama Torino