01
Lun, Giu
182 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Covid-19 Valle d'Aosta: 28 marzo ore 17.30

Valle d'Aosta
Typography

La situazione dell'Emergenza Coronavirus in Valle d'Aosta al 28 marzo 2020, ore 17.30. Aggiornamento Coronavirus Vda. Covid-19: salgono a 42 i morti in Valle d'Aosta. 511 i casi positivi. Nuova micro Morgex sarà struttura polmone per anziani. Il Governo regionale esprime la vicinanza ai valdostani. Con l'impegno di tutti ce la faremo.

NUOVA AUTODICHIARAZIONE 26/3 --> LEGGI IL PDF

VALLE D'AOSTA

Aggiornamento Coronavirus Vda

NUMERO DI CONTAGIATI

POSITIVI ATTUALI 511 (+54)

OSPEDALIZZATI 76 (+5)

IN TERAPIA INTENSIVA 26 (0)


CASI NEGATIVI 611 (+96)


PERSONE IN ISOLAMENTO 2452 (+33)


GUARITI 2 (0)


DECEDUTI 42 (+3)

MASCHI 32 FEMMINE 10

FASCE D'ETA' 60/98

IN OSPEDALE 38

A DOMICILIO 4


FORZE DELL'ORDINE

CONTROLLI 833

DENUNCE 8


* TAMPONI

* Laboratorio di Aosta, – come nel resto d’Italia – esegue solo tamponi urgenti

REFERTATI 150

INVIATI AL SACCO DI MILANO 82

IN ATTESA 258

* differenza dati riferiti al 27 marzo 2020


Covid-19: salgono a 42 i morti in Valle d'Aosta. 511 i casi positivi

Aumenta ancora, a 42 unità, il numero di morti provocati dal Covid-19 in Valle d'Aosta. Secondo il bollettino dell'Unità di crisi sono 42 (ieri erano 39), tra i 60 e i 98 anni. Aumentano anche i contagiati, che sono 511. I guariti sono sempre due.


Nuova micro Morgex sarà struttura polmone per anziani

La nuova microcomunità di Morgex, ultimata, ma non ancora aperta, sarà utilizzata come 'polmone' per fare fronte all'emergenza riguardante la diffusione del contagio Covid-19 nelle residenze per anziani della regione. E' quanto emerso oggi in un incontro tra la Giunta regionale e i rappresentanti degli enti locali valdostani.
La struttura, ha una disponibilità di 44 posti.


Il Governo regionale esprime la vicinanza ai valdostani. Con l'impegno di tutti ce la faremo

Mentre l’Unità di crisi prosegue l’attività di gestione dell’emergenza, il Governo regionale si rivolge alle famiglie di coloro che hanno dovuto affrontare un lutto legato al COVID-19, esprimendo il cordoglio di tutta la comunità, e a tutti quelli che stanno attraversando un periodo di difficoltà per le conseguenze che l’epidemia sta generando su tutto il territorio regionale.

Ancora oggi – dichiara il Presidente della Regione Testolin anche a nome dei colleghi di Giunta - abbiamo purtroppo registrato altri decessi nella nostra comunità. Vogliamo esprimere a tutte le famiglie colpite la nostra vicinanza e porgere sentite condoglianze.

A tutti i Valdostani e a tutte le Valdostane vogliamo sottolineare che, nonostante la gravità del momento, le forze in campo per affrontare l’emergenza sono tante, sia all’interno dell’ospedale che sul territorio, dove la Regione è sempre in stretto contatto con i Sindaci per cercare di migliorare giorno dopo giorno le criticità che possono presentarsi.

L'attenzione è alta soprattutto verso le micro comunità, là ci sono i nostri anziani, i nostri affetti, le nostre radici e la nostra memoria. Ci stiamo impegnando, con un gruppo di medici dedicato, per costruire nuovi percorsi volti a tutelarli e a proteggerli.

Sul territorio ci sono professionalità sanitarie che si stanno adoperando per l'emergenza, così come ci sono tantissimi volontari e operatori di protezione civile. A tutti, e in primis ai medici e agli infermieri che lavorano nel reparto COVID e in rianimazione, va il ringraziamento e la riconoscenza del Governo regionale e della comunità tutta.

Vogliamo ribadire che la Regione ci sarà anche nel dopo COVID. Il Consiglio regionale sta infatti elaborando una seconda serie di misure per assistere il tessuto economico e sociale nel momento in cui comincerà la ripresa. E’ il tempo dell’unità e della condivisione: ci vuole lo sforzo di tutti per dare avvio alle iniziative più utili per fronteggiare la crisi e strutturare la ripresa.

Insieme, ce la faremo a superare questa non facile pagina della nostra storia recente. La comunità valdostana, unita e solidale ancora una volta saprà reagire alle difficoltà e far risplendere la bellezza delle sue montagne e la tenacia del suo popolo.


* Fonte Regione Autonoma Valle d'Aosta

 

Messaggio Promozionale