18
Ven, Gen
89 New Articles
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Salva

Vallée. Il giro del mondo in cinquanta film

Spazio Valle d'Aosta
Typography
Per la Saison Culturelle 2018-2019. Gli spettacoli dei mesi di febbraio e marzo al Théâtre de la Ville di Aosta.

Il giro del mondo in cinquanta film prende forma nella Saison Culturelle 2018-2019. L’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Regione Autonoma Valle d’Aosta ha comunicato i film in programmazione nei mesi di febbraio e marzo, al Théâtre de la Ville di Aosta.

Questi i film in programmazione.

MARTEDÍ 5 FEBBRAIO ore 16 e 20
MERCOLEDÍ 6 FEBBRAIO ore 18 e 22
Styx di Wolfgang Fischer
con Susanne Wolff, Gedion Oduor Wekesa, Felicity Babao
Gemania, Austria 2018, 94 min
Rieke è una dottoressa e un'esperta skipper che ha progettato un viaggio in barca a vela da Gibilterra a un’isola nell’Oceano Atlantico. Durante una burrasca, si imbatte in un peschereccio carico di profughi. La guardia costiera le ordina però di non immischiarsi, ma Rieke si avvicina all’imbarcazione… Styx è una tragedia moderna che pone profondi quesiti etici sulla responsabilità individuale e collettiva. Berlino 2018
 
MARTEDÍ 5 FEBBRAIO ore 18 e 22
MERCOLEDÍ 6 FEBBRAIO ore 16 e 20
Troppa Grazia di Gianni Zanasi
con Alba Rohrwacher, Elio Germano, Hadas Yaron
Italia 2018, 110 min
Lucia ama far le cose per bene a cominciare dal suo lavoro di geometra ma forse proprio a causa della sua meticolosità le cose non vanno molto bene, né al lavoro né a casa. Quando Paolo, il sindaco del paese, le chiede di fare un rilevamento su un terreno che dovrebbe accogliere un centro commerciale, non pensa che dall’alto arriverà un messaggero a interferire... Originale commedia scritta per Alba Rohrwacher che parla di miracoli e vita quotidiana, di donne testarde e di intrecci d’affari. Cannes 2018
 
MARTEDÍ 12 FEBBRAIO ore 16 e 20
MERCOLEDÍ 13 FEBBRAIO ore 18 e 22
Senza lasciare traccia di Debra Granik
con Ben Foster, Thomasin McKenzie, Dale Dickey
USA 2018, 108 min
Vicino a Portland, da anni vivono nascosti Will e Tom, un padre con la figlia adolescente. Un giorno vengono scoperti e affidati ai servizi sociali. Will non si rassegna e Tom farà una scoperta che la condurrà all'indipendenza. L'autrice trova il sentiero di persone trincerate nei boschi, condannate a una vita vagabonda per resistere a una modernità alienante o per curare una sindrome post traumatica provocata dalle guerre dell'America. Cannes 2018
 
MARTEDÍ 12 FEBBRAIO ore 18 e 22
MERCOLEDÍ 13 FEBBRAIO ore 16 e 20
In guerra di Stéphane Brizé
con Vincent Lindon, Mélanie Rover, Jacques Borderie
Francia 2018, 113 min
L’operario Laurent Amédeo si batte in prima fila contro la dirigenza della fabbrica Perrin in quanto, malgrado l’iniziale promessa di salvaguardia dei posti di lavoro, in realtà la fabbrica sta per chiudere i battenti. A tre anni di distanza da La legge del mercato, Brizé torna a collaborare con Vincent Lindon, in una storia che affronta nuovamente il mondo del lavoro e le condizioni sempre più precarie in cui versano i lavoratori. Cannes 2018
 
MARTEDÍ 19 FEBBRAIO ore 16 e 20
MERCOLEDÍ 20 FEBBRAIO ore 18 e 22
Summer di Kirill Serebrennikov
con Teo Yoo, Irina Starshenbaum, Roman Bilyk
Russia, Francia 2018, 126 min
In un giorno d'estate, Viktor Tsoï, giovane musicista fan dei Led Zeppelin e di David Bowie, incontra Mike e sua moglie Natasha. Mike riconosce il talento di Viktor e lo aiuta a far conoscere la sua musica. Ma il fascino di Viktor colpisce anche Natasha… Con uno stile originale, che usa la musica come mezzo per trasfigurare la realtà, Serebrennikov racconta gli esordi del rock in Russia e quella scena degli anni Ottanta dove i giovani prima di altri sentivano l’aria nuova, che avrebbe portato il paese a un cambiamento radicale. Cannes 2018
 
MARTEDÍ 19 FEBBRAIO ore 18.10 e 22.10
MERCOLEDÍ 20 FEBBRAIO ore 16 e 20.10
La donna dello scrittore di Christian Petzold
con Franz Rogowski, Paula Beer, Godehard Giese
Germania, Francia 2018, 101 min
Seconda Guerra Mondiale. Mentre i tedeschi occupano la Francia, Georg riesce a raggiungere Marsiglia. Ha con sé il manoscritto di uno scrittore tedesco suicida di cui ha assunto l’identità e vuole imbarcarsi per l’America. Prima di partire, Georg incontra Marie, una giovane donna in cerca del marito... Mescolando passato e presente, finzione e analisi storica, Petzold crea un labirinto di suggestioni, di piani narrativi, di connessioni tra gli anni 40 e il panorama politico attuale. Berlino 2018
 
MARTEDÍ 26 FEBBRAIO ore 16 e 20.10
MERCOLEDÍ 27 FEBBRAIO ore 18.10 e 22.10
Le ereditiere di Marcelo Martinessi
con Ana Brun, Margarita Irun, Ana Ivanova
Paraguay, Germania, Uruguay, Brasile, Norvegia, Francia, 98 min
Due sessantenni, Chela e Chiquita, stanno insieme da trent'anni e discendono da famiglie facoltose. A causa di una difficile situazione finanziaria sono costrette a vendere i loro beni. Chiquita viene arrestata per problemi fiscali e Chela, che per anni ha vissuto affidandosi alla compagna, deve prendere in mano la sua vita. Riprende a guidare e inizia a lavorare come tassista per un gruppo di signore benestanti. Qui conosce Angy, una giovane madre, che la porterà ad aprirsi al mondo. Esordio alla regia del paraguayano Martinessi, premiato all’ultimo festival di Berlino.
 
MARTEDÍ 26 FEBBRAIO ore 18 e 22
MERCOLEDÍ 27 FEBBRAIO ore 16 e 20
Museo – Folle rapina a città del Messico di Alonso Ruizpalacios
con Gael García Bernal, Leonardo Ortizgris, Alfredo Castro
Messico 2018, 128 min
Eterni studenti, Juan e Benjamín rubano dal Museo Nazionale di Antropologia di Città del Messico alcuni preziosi reperti precolombiani, tra cui la maschera funeraria di King Pakal. Si rendono conto della gravità delle loro azioni quando il furto è descritto dai notiziari come un attacco alla Nazione... Ispirato a una storia vera, il film tratta quell'evento come una parabola tra il comico e il tragico per riflettere su una generazione di giovani senza ideali. Berlino 2018
 
MARTEDÍ 5 MARZO ore 16 e 20
MERCOLEDÍ 6 MARZO ore 18 e 22
Soldado di Stefano Sollima
con Benicio Del Toro, Josh Brolin, Catherine Keener
USA, Italia, 124 min
I cartelli della droga hanno iniziato a infiltrare terroristi oltre il confine americano. Così l'agente Matt Graver assolda Alejandro, coinvolto personalmente nello scontro e animato dalla vendetta. Questi rapisce la figlia di un boss scatenando un conflitto di tutti contro tutti. Sequel di Sicario e portato dallo stesso straordinario Benicio del Toro, Soldado conferma il talento di Sollima abile nel descrivere un mondo spietato.
 
MARTEDÍ 5 MARZO ore 18.10 e 22.10
MERCOLEDÍ 6 MARZO ore 16 e 20.10
Una luna chiamata Europa di  Kornél Mundruczó
con Merab Ninidze, Zoltán Mucsi, György Cserhalmi
Ungheria 2017, 100 min
Un poliziotto spara ad Aryan, mentre questi attraversa la frontiera ungherese illegalmente. Invece di morire, il giovane acquisisce il potere di volare. Costretto ad entrare in un campo di rifugiati, riesce a scappare con l'aiuto del dottor Stern che spera di poter sfruttare il suo straordinario potere. Convertendo un assunto da  film di supereroi in un contesto politico, Mundruczó si confronta con un tema particolarmente scottante in Europa e nel suo Paese, che ha alzato barriere ai propri confini e rifiuta qualsiasi politica di accoglienza. Cannes 2017
 
MARTEDÍ 12 MARZO ore 16 e 20
MERCOLEDÍ 13 MARZO ore 18 e 22
Disobedience di Sebastián Lelio
con Rachel McAdams, Rachel Weisz, Alessandro Nivola
USA, Gran Bretagna, Irlanda 2017, 114 min
Ronit torna da New York, dove vive da tempo, nella capitale britannica per i funerali del padre, rabbino capo della comunità ebraico ortodossa londinese. Qui ritrova Dovid ed Esti e scopre che i due ora si sono sposati. Tra Ronit ed Esti c'era stato un amore giovanile che un tempo aveva creato turbamento nella comunità. Grazie a due interpreti d’eccezione, Lelio continua la sua indagine sulla femminilità e sui pregiudizi che ancora ne condizionano la libera espressione.
Toronto 2017
 
MARTEDÍ 12 MARZO ore 18 e 22
MERCOLEDÍ 13 MARZO ore 16 e 20
Tre volti di Jafar Panahi
con Behnaz Jafari
Iran 2018, 84 min
L’attrice iraniana Behnaz Jafari riceve un video in cui una giovane ragazza chiede il suo aiuto per sfuggire alla morsa di una famiglia conservatrice. Incuriosita Behnaz si rivolge al regista Jafar Panahi per risolvere il mistero dei problemi della ragazza. I due si mettono in viaggio verso le montagne del Nordovest dove la ragazza vive. Troveranno una realtà molto diversa e lontana dalle loro aspettative. Mescolando finzione e realtà, Panahi prosegue l’indagine sul suo paese visto dalla parte dei più deboli. Berlino 2018
 
MARTEDÍ 19 MARZO 16h e 20h
MERCOLEDÍ 20 MARZO ore 18h30 et 22h30
Le brio di Yvan Attal (V.O.S.)
avec Daniel Auteuil, Camélia Jordana, Yasin Houicha, Nozha Khouadra, Nicolas Vaude, Jean-Baptiste Lafarge, Virgil Leclaire, Zohra Benali
France, Belgique 2017, 95 min
Neïla Salah a grandi à Créteil et rêve de devenir avocate. Inscrite à la grande université parisienne d’Assas, elle se confronte dès le premier jour à Pierre Mazard, professeur connu pour ses provocations et ses dérapages. Pour se racheter une conduite, ce dernier accepte de préparer Neïla au prestigieux concours d’éloquence. A la fois cynique et exigeant, Pierre pourrait devenir le mentor dont elle a besoin… Encore faut-il qu’ils parviennent tous les deux à dépasser leurs préjugés.
Interprété par un grand Daniel Auteuil, Le Brio nous montre l’intégration  sous un angle inédit.
 
MARTEDÍ 19 MARZO 17h45 et 21h.45
MERCOLEDÍ 20 MARZO 16h et 20h15
L’apparition di Xavier Giannoli (V.O.S.)
avec Vincent Lindon, Galatea Bellugi, Patrick d'Assumçao
France, 144 min
Jacques, grand reporter pour un quotidien français reçoit un jour un mystérieux coup de téléphone du Vatican. Dans une petite ville du sud-est de la France une jeune fille de 18 ans a affirmé avoir eu une apparition de la Vierge Marie. La rumeur s’est vite répandue et le phénomène a pris une telle ampleur que des milliers de pèlerins viennent désormais se recueillir sur le lieu des apparitions présumées. Jacques qui n’a rien à voir avec ce monde-là accepte de faire partie d’une commission d’enquête chargée de faire la lumière sur ces événements. Le film, qui possède toutes les qualités d’un bon polar, est aussi une réflexion passionnante sur la foi.
 
MARTEDÍ 26 MARZO ore 16 e ore 20.15
MERCOLEDÍ 27 MARZO ore 18,15 e ore 22,10
Isabelle di Mirko Locatelli
con Ariane Ascaride, Samuele Vessio, Robinson Stévenin
Italia, 90 min
Isabelle è un'astrofisica francese che vive tra Italia e Francia. Un’estate la donna arriva nella grande casa tra le vigne del nord-est italiano per stare un po`con il figlio Jerome e per proteggerlo come sempre ha fatto nei momenti delicati della sua vita. Tra i due prende posto Davide un giovane con cui la donna inizia uno strano gioco. Strizzando l’occhio al cinema francese, tra le atmosfere campestri care a Rohmer e le inchieste sulla borghesia di Chabrol, Mirko Locatelli crea un film che è un inno e un banco di prova per una sempre più brava Ariane Ascaride.
 
MARTEDÍ 26 MARZO ore 18 e ore 22
MERCOLEDÍ 27 MARZO ore 16 e ore 20
Tutti lo sanno di Asghar Farhadi
Penélope Cruz, Javier Bardem, Ricardo Darín
Spagna, Francia, Italia, 2018, 132 min
Dopo anni trascorsi a Buenos Aires, Laura torna nel paese d´infanzia, appena fuori Madrid, per partecipare al matrimonio della sorella. È sposata con un uomo che non ama più e ha due figli. Nel paese, l'accoglienza è calorosa, ma il passato turbolento tornerà a galla. Per il suo primo film in lingua e terra spagnola Asghar Farhadi si affida a una coppia di attori consumati e al direttore della fotografia di Almodovar, Jose Luis Alcaine; restano però i suoi temi abituali, il sospetto, la colpa, le crepe familiari e la volontà di ritrarre donne tormentate ma per nulla remissive. Cannes 2018
 

Per ulteriori informazioni rivolgersi al punto vendita presso il Museo Archeologico Regionale , Piazza Roncas, n. 12 tel.  0165 32778. Sito internet www.regione.vda.it  e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.