10
Mar, Dic
187 New Articles
Messaggio Promozionale
 

«A piedi tra le nuvole» al Colle del Nivolet

Territorio
Typography

Sulla strada provinciale 50, torna il progetto di sostenibilità, promossa dal Parco Nazionale Gran Paradiso, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta e dai Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche.
Torna per il quattordicesimo anno consecutivo “A piedi tra le Nuvole”, iniziativa dedicata alla mobilità dolce promossa dal Parco Nazionale Gran Paradiso, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta e dai Comuni di Ceresole Reale e Valsavarenche.
 
Il progetto, partita dalle valli Orco e Valsavarenche, continua a crescere e coinvolge oggi molti Comuni del Parco su entrambi i versanti. All’insegna del motto “Spegni il motore, ascolta la montagna”, l’area protetta più antica d’Italia, vuole offrire a tutti la possibilità di vivere il Parco con lentezza e con la libertà di muoversi in un ambiente naturale affascinante e privo di auto.L’ordinanza emessa dal Servizio Viabilità 3 della Città Metropolitana, indica che, tutte le domeniche dal 10 luglio al 28 agosto e nella giornata di Ferragosto gli ultimi sei chilometri della Strada Provinciale 50 del Colle del Nivolet, saranno chiusi al traffico automobilistico privato dalle ore 9 alle 18 e si potranno percorrere a piedi, in bicicletta o con le navette. Senza i rumori del traffico e l’odore dei gas di scarico, si potranno osservare i paesaggi incontaminati delle torbiere dove vivono stambecchi, marmotte e rapaci e si potrà riscoprire il profumo di un’aria davvero pulita.Le deroghe al divieto di transito riguardano i mezzi agricoli impiegati nelle attività agro-silvo-pastorali, nella sistemazione di piste sciistiche, nelle opere idraulico-forestali, nelle operazioni di pronto soccorso, di vigilanza forestale, antincendio e di pubblica sicurezza, nonché i mezzi utilizzati per servizio pubblico. La deroga è prevista anche per veicoli a motore ad uso del personale dipendente delle attività commerciali in quota e impegnati nelle manifestazioni turistico-sportive, per i veicoli a motore degli utenti prenotati per il pernottamento presso i rifugi Chivasso e Savoia in possesso di prenotazione scritta rilasciata dai gestori, per i veicoli adibiti al trasporto collettivo di persone e per quelli muniti di apposito contrassegno “invalidi”. Nei giorni feriali sarà in vigore il limite di velocità di 40 Km orari. In tale tratto e nelle aree con funzione di piazzole di interscambio per gli autobus-navetta è anche istituito il divieto di sosta permanente. Sono disponibili parcheggi nelle località Serrù, Losere e Bastalon e presso i Rifugi Chivasso e Savoia, in corrispondenza delle fermate dei bus navetta gestiti dal GTT - Gruppo Torinese Trasporti. Il tratto chiuso al traffico nelle giornate festive si può percorrere a piedi, in bicicletta o con le navette.
 
Info: orari e prezzi delle navette si possono consultare sul portale Internet del Parco Nazionale del Gran Paradiso alla pagina http://www.pngp.it/nivolet/come-arrivare/orari-navette.
 
Vista dei laghi Serrù Agnel (Foto Città Metropolitana Torino).

Messaggio Promozionale