17
Lun, Feb
168 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Alcotra Italia-Francia: 57 i progetti

Enti Locali
Typography

Nel ciclo 2014-2020, 57 progetti con parner piemontesi per 43 milioni di Euro. 85 i beneficiari, di cui 45 nel cuneese e 40 nel torinese.

Dagli anni ’90 a oggi il programma di cooperazione transfrontaliera Italia - Francia Alcotra, ha finanziato più di 400 progetti con un investimento complessivo di 750 milioni di euro, tra fondi europei e nazionali.
 
Gli investimenti in Piemonte, nelle province di Torino e Cuneo, ammontano ad almeno 280 milioni di euro. A fare il punto sul programma Interreg Alcotra è l’assessore allo Sviluppo della Montagna della Regione Piemonte, Alberto Valmaggia, intervenuto a Cuneo alla tavola rotonda dal titolo “La cooperazione transfrontaliera vista e condotta dai giovani”, condotta dal giornalista Tgr Rai Piemonte Martino Villosio in occasione del seminario annuale Alcotra, svoltosi in concomitanza con la Giornata della cooperazione europea.
Alla tavola rotonda, hanno preso parte fra gli altri, il vice-presidente della Regione Auvergne-Rhône-Alpes (autorità di gestione del programma Alcotra), Etienne Blanc, il sindaco e presidente della Provincia di Cuneo, Federico Borgna, il consigliere comunale di Cuneo Alessandro Spedale, il presidente della Fondazione Cassa di risparmio di Cuneo, Giandomenico Genta, la vice-presidente della Regione Provence-Alpes-Côte d’Azur, Eliane Barreille, l’assessore all’Istruzione e alla Cultura della Regione Autonoma Valle d’Aosta, Chantal Certan, il consigliere della Regione Liguria Alessandro Piana, e il capo unità Comunicazione della Direzione Generale della Politica Regionale e Urbana della Commissione Europea, Agnès Monfret.
I risultati più significativi, sono stati raggiunti:
  1. Nel coordinamento e rafforzamento di iniziative di  prevenzione e  allarme dei  rischi naturali;
  2. Nella valorizzazione del territorio e nell’organizzazione di un’offerta turistica finalizzata alla promozione complessiva dell’area;
  3. Nella protezione dell’ambiente, anche attraverso una migliore diffusione dell’educazione ambientale;
  4. Nnel rafforzamento delle reti di poli di eccellenza nell’innovazione tecnologica;
  5. Nello sviluppo di servizi socio-sanitari in favore della popolazione residente nelle zone transfrontaliere più marginali; nella sperimentazione congiunta di percorsi di istruzione e di formazione comuni bilingui a dimensione europea.
La cooperazione fra nazioni e le opportunità per i giovani in un’Europa unita nello sviluppo armonico di tutte le sue componenti: è stato questo il tema portante dell’incontro al cinema Monviso. La giornata dedicata alla cooperazione è proseguita nel pomeriggio, con la partecipazione dei ragazzi a tre laboratori al Centro Congressi della Provincia di Cuneo, e alla Casa del Fiume del Parco fluviale Gesso e Stura, con la realizzazione di un dipinto murale a tema. A conclusione dell’evento, un dj set italo-francese in piazza Virginio.
I relatori della tavola rotonda hanno dibattuto sul tema della cooperazione transfrontaliera, discutendo del contributo che la coesione internazionale può apportare alle politiche a favore della gioventù. Alla seduta plenaria ha preso parte anche una delegazione di giovani studenti francesi e italiani. Il programma Alcotra ha finanziato un grande numero di progetti semplici e PITEM-PITER che coinvolgono i giovani, con l’obiettivo di trovare delle soluzioni durevoli ed adeguate alle problematiche più importanti che la gioventù si trova ad affrontare.
Il quinto ciclo di programmazione Interreg Alcotra ha una dotazione complessiva di 233 milioni di euro, di cui 198 milioni di FESR, ed è strutturato attorno a quattro assi prioritari:
Asse I “Innovazione applicata”: 28.041.556 euro di FESR con 8 progetti approvati;
Asse II “Ambiente sicuro”: 37.388.742 euro di FESR, con 15 progetti approvati;
Asse III “Attrattività del territorio”: 84.124.668 euro di FESR, con 39 progetti approvati;
Asse IV  “Inclusione  sociale  e  cittadinanza  europea”:  37.388.742 euro  di  FESR, con 14 progetti approvati.
A questi si aggiunge l’Asse V “Assistenza Tecnica”, con un budget di 11.932.577 euro di FESR, che permette di contribuire finanziariamente alle azioni legate alla preparazione, gestione, controllo, valutazione e informazione del programma.
Sul bando Pitem (Piani integrati tematici) Piter (Piani integrati territoriali) sono state presentate 7 candidature Pitem e 6 candidature Piter, che hanno tutte superato la prima fase, seppur con una riduzione del budget, proporzionale alla posizione in graduatoria e nel rispetto della disponibilità del bando di 80 milioni di euro.
--

 

Messaggio Promozionale