17
Lun, Feb
167 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Al via la narrativa di “Holden Start”

Incontri e Convegni
Typography

Il 18 ottobre la Scuola Holden, inaugura l’inizio dell’anno con tre settimane in cui 34 narratori, provenienti dai mondi e dalle esperienze più diverse, raccontano agli allievi della scuola, cosa significa fare il loro mestiere e come sono arrivati a farlo.
Martedì 18 ottobre la Scuola Holden di Borgo Dora, inaugura l’inizio dell’anno con “Holden Start”. Tre settimane in cui trentaquattro narratori, provenienti dai mondi e dalle esperienze più diverse, raccontano agli allievi della Scuola cosa significa fare il loro mestiere e come sono arrivati a farlo.
 
Gli ospiti italiani e internazionali che saliranno sul palco del General Store, sono scrittori, giornalisti, digital strategist, attori, registi, poeti, produttori e manager della cultura. Assistere alle loro lezioni, sarà come sfogliare una sorta di enciclopedia vivente per farsi un’idea di cosa vuol dire diventare, oggi, uno storyteller.
“Your Words Can Change the World” – “Le tue parole, possono cambiare il mondo”, è il claim di “Holden Start”, ispirato da un grande cambiamento mondiale imminente come l’elezione del nuovo Presidente degli Stati Uniti dell’8 novembre prossimo.
Alcune lezioni, saranno focalizzate su questo tema, come l’incontro con il vicedirettore del Post Francesco Costa. L’apertura di “Holden Start”, spetta quest’anno a Cristiano Cavina, scrittore e pizzaiolo “quando c’è”, diplomato della Scuola, che saprà dare le giuste “dritte” agli studenti che cominciano il loro percorso.
La mattina del 21 ottobre ci sarà la diretta di “Lateral”, la rassegna stampa satirica di Radio Capital con Luca Bottura. Il 25 ottobre, saranno ospitati due maestri internazionali della scrittura: Don DeLillo, in Italia per la presentazione del nuovo romanzo “Zero K”, e Han Kang, scrittrice sud-coreana che ha vinto il Man Booker Prize 2016 con “La vegetariana”.
Non mancheranno i momenti di intrattenimento, come l’intervento del comico Saverio Raimondo, il reading “L’ora del sesso” di Francesco Piccolo ed Elena Stancanelli, lo spettacolo “Truman Capote: questa cosa chiamata amore” con Gianluca Ferrato, e il goffo romanticismo del poeta Guido Catalano.
Ezio Mauro, ex direttore di Repubblica e Maestro del College Reporting, leggerà il suo reportage “Col ferro e col fuoco. Che cosa è morto con i ragazzi della Thyssen” che, racconta il rogo del 2007 nella fabbrica di Torino. Tutti i Maestri dei College terranno un lezione. Primo fra tutti il manager Andrea Guerra per il College Brand New, che si propone di formare storyteller capaci di raccontare il mondo delle aziende. Oltre a Guerra, saranno presenti Chris Naunton e Christian Greco, che parleranno di come riportare la ricerca culturale e scientifica sul palco dell’attenzione mediatica a partire dalla ristrutturazione del Museo Egizio di Torino. Ci saranno poi le lezioni di Paolo Verri, direttore di Matera 2019 e di Giulio Ravizza, marketing manager di Twitter.
Nicola Giuliano, nuovo Maestro del College Cinema, racconterà il mondo della produzione cinematografica. Carlo Freccero, Maestro del College Televisioni, calerà la poetica di Aristotele nell’universo del piccolo schermo e Giacomo Durzi, sceneggiatore e story editor di SKY, parlerà di Serialità; Michel Reilhac, Maestro di Digital, spiegherà cosa significa fare narrazione transmediale, così come Max Giovagnoli durante il suo intervento; lo scrittore Stephen Amidon sarà la guida del College internazionale di Storytelling ed infine, ci sarà anche Alessandro Baricco, Maestro di Scrivere.
 
Info: Scuola Holden - Piazza Borgo Dora, 49, Torino Tel. 011 6632812 - www.scuolaholden.it
 
Foto Scuola Holden Torino.
 

Messaggio Promozionale