04
Gio, Giu
195 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Piemonte indenne da tubercolosi bovina

Sanità Piemonte
Typography
Il riconoscimento arriva dalla Commissione Europea. Coronamento di trent’anni di lavoro della veterinaria pubblica.
Il Piemonte, ha conseguito la qualifica di territorio ufficialmente indenne da tubercolosi bovina. La Commissione Europea, nella sessione del 12 gennaio scorso, ha accolto favorevolmente la richiesta di attribuzione della qualifica presentata dalla nostra regione che, ha dimostrato di aver terminato il percorso di accreditamento.
 
Per ottenere la qualifica territoriale, è necessario che per sei anni consecutivi la percentuale degli allevamenti infetti da tubercolosi bovina non superi lo 0,1 %. A a fine anno deve rappresentare almeno il 99,9 % degli allevamenti ufficialmente indenni.  La formalizzazione dello status di indennità, è attesa per metà marzo. La tubercolosi bovina, è infatti zoonosi le cui caratteristiche di persistenza e cronicità rendono il processo di eradicazione lungo e insidioso e richiedono la costante rivalutazione dei risultati ed il continuo aggiornamento degli strumenti adottati. Erano già state dichiarate indenni le Province di Novara, Verbania, Vercelli, Biella e Asti. Con l’accreditamento della restante parte del territorio piemontese si è così completato il processo.
Sottolinea l’assessore regionale alla Sanità, Antonio Saitta: "Si tratta di un importante risultato della Veterinaria pubblica piemontese che, oltre ad assicurare le necessarie garanzie di sicurezza alimentare, può ora dedicare le risorse disponibili ad altri traguardi per elevare ulteriormente lo status sanitario del patrimonio bovino regionale. Sarà necessario mantenere un’attenzione elevata sui possibili casi di risorgenza della malattia che, saranno gestiti con il supporto tecnico dell’Istituto Zooprofilattico del Piemonte".
 

Messaggio Promozionale