01
Lun, Giu
182 New Articles
Messaggio Promozionale
 

Carabinieri Forestali: denunciati vari reati

Cronaca
Typography
Due denunce dei Carabinieri Forestali nell'astigiano. Belveglio: un agricoltore trasforma abusivamente un bosco in noccioleto. Canelli: trasportavano un trattore fuori uso rubato, scoperti sono stati denunciati.

Denunciato dai Carabinieri Forestali di Nizza Monferrato un uomo sessantenne di Mombercelli per aver raso al suolo un bosco in località Rantanone di Belveglio.

Belveglio: uomo rade al suolo un bosco

I militari si erano recati sul posto a metà marzo, unitamente a guardiaparco del Parco Paleontologico Astigiano, riscontrando un esteso taglio raso della vegetazione forestale, costituita da varie specie (ciliegio selvatico, robinia, pioppo, ma anche querce). Insospettiti da quanto osservato su di un terreno adiacente all’area boscata, occupato da un noccioleto di nuovo impianto, i militari effettuavano ulteriori accertamenti da cui risultava che il taglio della vegetazione forestale aveva interessato una superficie di 6.600 metri quadri e che su oltre 2.000 di questi la vegetazione era stata completamente estirpata, il terreno livellato ed al suo posto era stato impiantato il noccioleto. L’intervento, era stato eseguito in assenza di qualsiasi autorizzazione con danno per il bosco, tutelato dalla legge come bene paesaggistico, e con probabile pregiudizio per la stabilità del terreno, considerate le condizioni di declivio dello stesso. Individuato al momento come responsabile un agricoltore, esecutore materiale dell’intervento, il quale è stato denunciato per l’esecuzione di lavori che hanno comportato una modificazione dello stato dei luoghi in assenza di autorizzazione paesaggistica ed è stato inoltre destinatario di sanzioni amministrative per un importo di 2.300 euro.


Denunciate dai Carabinieri Forestali di Canelli due persone per reati in materia di rifiuti, furto e possesso ingiustificato di arnesi da scasso.

Canelli: trovati con arnesi da scasso

Durante un normale servizio di controllo del territorio i militari hanno fermato un autocarro che trasportava un trattore stradale; aveva attirato la loro attenzione il modo in cui era sistemato il carico, evidentemente in assenza di cautele per la sicurezza della circolazione stradale. Sull’autocarro viaggiavano due sinti residenti in un campo nomadi di Asti mentre il trattore risultava in evidente stato di fuori uso, ma completo delle parti potenzialmente inquinanti, configurandosi quindi come rifiuto pericoloso senza che il mezzo fosse autorizzato per il relativo trasporto. Sul mezzo i militari hanno trovato anche strumentazione ed arnesi vari (flessibili, lame da taglio, etc.) per cui, visti anche i precedenti per furto dei due uomini, questi sono stati denunciati oltre che per trasporto illecito di rifiuti anche per possesso ingiustificato di arnesi da scasso. L’autocarro e tutto il carico sono stati sottoposti a sequestro; il trattore trasportato è risultato poi essere stato oggetto di furto.

Ph. Carabinieri Comando Provinciale di Asti

 

Messaggio Promozionale