18
Ven, Gen
89 New Articles
MESSAGGIO PROMOZIONALE

Salva

La Regione Piemonte ha dichiarato lo stato di massima pericolosità incendi boschivi e da allora si sono contati, su tutto il territorio regionale, 66 incendi su cui sono intervenuti 180 mezzi e 507 volontari del Corpo Antincendi boschivi. In provincia di Torino si registrano gli eventi più impegnativi, in particolare gli incendi di Corio e Coazze che dalla giornata di ieri stanno impegnando squadre del Corpo Volontari AIB del Piemonte e Vigili del Fuoco.

Bollettino Arpa Piemonte del 6 novembre 2018, ore 15.30. Su tutta la regione, nelle ultime 24 ore, si sono verificate precipitazioni carattere di rovescio che sono state persistenti, forti, e localmente molto forti. I valori più significativi in 24 ore (alle 13 ora locale) sono stati registrati a: Varisella (TO) con 180 mm, Vaccera (TO) con 175 mm, Camparient (BI) con 164 mm, Barge (CN) con 158 mm, Sambughetto (VB) con 145 mm. La stazione di Piano Audi (TO) ha registrato 232 mm con un massimo su 3 ore di circa 50 mm.

Il fiume Sesia, che stava per rompere l’argine a Carpignano non ha tracimato e non è stato necessario effettuare l’evacuazione degli abitanti della zona. I livelli idrometrici dei corsi d’acqua piemontesi, nelle aree in cui le precipitazioni sono state più intense (Verbano, Biellese e Vercellese) sono genericamente in calo o stazionari. Solo il Po, a valle della confluenza con il Sesia, ha raggiunto il livello di guardia. In crescita il Lago Maggiore di circa 3 cm all’ora, prossimo al livello di guardia. La colonna mobile piemontese in partenza per il Veneto.

Altri articoli...